Pubblicato in: As Travars-Recensioni

Scholomance- Lezioni pericolose di Naomi Novik Review Party

Salve e benvenut* alla mia tappa per il review party dedicato a Scholomance Lezioni pericolose di Naomi Novik. Un grazie enorme a Franci per aver organizzato e alla Mondadori per l’opportunità di leggere e recensire questo libro. Le mie opinioni non sono state in alcun modo influenzate.

Disponibile su:       
ISBN: 9788804731603
264 pagine
Prezzo: € 19,00
Cartaceo
In vendita dal 7 settembre 2021

La Scholomance è una scuola di magia diversa da tutte le altre. Qui non esistono insegnanti né vacanze, e non è possibile riuscire a stringere amicizie disinteressate perché gli unici legami che si possono costruire sono strategici. Soprattutto, è una scuola dove il fallimento è sinonimo di morte certa (sul serio!).
Le regole, alla Scholomance, sono drammaticamente semplici: non devi mai aggirarti da solo per i corridoi della scuola. E devi prestare continua attenzione ai mangia-anime, pericolose creature mostruose che si annidano ovunque. Sopravvivere è più importante di qualsiasi voto. Una volta entrato nella scuola, infatti, hai solo due modi per uscirne: diplomarti… o morire! Ma l’ingresso alla Scholomance di una nuova studentessa, El, è destinato a cambiare le carte in tavola e a portare alla luce alcuni segreti dell’istituto. Galadriel “El” Higgins, infatti, è straordinariamente dotata. Forse, tra tutti gli studenti, è l’unica preparata a una scuola tanto pericolosa. Pur non avendo dalla sua un gran numero di alleati – la maggior parte degli studenti la tiene a distanza perché di lei ha molta paura e perché non è quel che si dice una ragazza amabile – e non incarnando esattamente l’idea di eroina senza macchia, potrebbe senza troppi sforzi evocare un potere oscuro così forte da radere al suolo intere montagne e annientare milioni di persone ignare e innocenti. Per lei, infatti, sarebbe un gioco da ragazzi usare la sua magia per sbarazzarsi una volta per tutte dei mostri che infestano la scuola e che attendono la notte per aggredire e uccidere i suoi compagni. Il problema non proprio trascurabile è che farvi ricorso potrebbe portare alla morte di tutti gli altri studenti.
Con un’impeccabile maestria, Naomi Novik ha creato una scuola che pullula di una magia che non avete mai visto prima e un’eroina così atipica e ricca di sfumature che vivrà a lungo nei vostri cuori e nelle vostre menti.

“Scholomance Lezioni pericolose” è stato il primo libro di Naomi Novik che ho avuto il piacere di leggere e mi ha subito molto affascinato il suo modo di scrivere, la caratterizzazione dei personaggi e, soprattutto, l’ambientazione che qui gioca un ruolo fondamentale, da protagonista. La Scholomance è una scuola di magia senziente, piena di pericoli, mostri, alleanze strategiche e con un’altissima percentuale di tragiche morti.

La storia è raccontata in prima persona dalla protagonista Galadriel, detta El, che, con arguzia, sarcasmo e intelligenza, racconta la sua vita, gli studi, il continuo lottare per sopravvivere in un posto che ti vuole, letteralmente, morto. El è un personaggio straordinariamente complesso. Dotata di poteri straordinari, capace di radere al suolo montagne e annientare studenti, El ha sempre lottato contro il suo destino, contro la sua predisposizione verso i poteri oscuri, l’attrazione verso la stregoneria e l’oscurità. Isolata e respinta, solitaria e rabbiosa, El non ha un gruppo di amici, non ha un’alleanza, vitale in una scuola del genere, ma l’incontro con l’eroe della scuola, Orion Lake, cambia ogni cosa. L’amicizia, e qualcosa di più, aiuterà sia El che Orion a sopravvivere in un mondo pericoloso, sostenendosi, aiutandosi e sopravvivendo con l’aiuto l’uno dell’altra.

Lo stile di scrittura è molto particolare. Il lettore è gettato all’interno della storia, nella scuola e si ritrova a conoscerne le particolarità solo man mano, seguendo El, evitando corridoi oscuri e pericolosi, combattendo mostri e inventando strategie e piani. Se all’inizio può sembrare confusionario, tutto verrà rivelato col tempo, come la differenza tra mana e stregoneria, i vari tipi di incantesimi, la disposizione della scuola, il passato di El, i mostri e così via. Raccontato in prima persona, la storia è affascinante, piena di colpi di scena, piani, fughe, combattimenti, idee strampalate, momenti divertenti e teneri, attimi di terrore e angoscia. L’ambientazione è una dei protagonisti, la scuola inquietante, intensa e ben complessa, priva di insegnanti, vacanze e momenti di respiro.

El è un personaggio brillante, ma non semplice da adorare. Testarda, sarcastica, scortese e, spesso, ostile, El nasconde una grande complessità, nelle sue scelte, nel suo passato, nel perché si comporta in un certo modo. Ferita e isolata, El ha sempre combattuto contro una profezia, contro la sua predisposizione a diventare una strega oscura, preferendo la via più complessa, ma certamente giusta, evitando di uccidere e far soffrire innocenti. La sua rabbia e solitudine sono narrati in un modo assolutamente realistico, spingendo il lettore a capire le sue scelte e il suo atteggiamento, a sostenerla nelle sue alleanze, amicizie e speranze.

Assolutamente affascinante è anche il modo in cui il mondo all’interno della Scholomance è stratificato, dividendosi nettamente tra studenti influenti (e spesso e volentieri, ricchi, sia monetariamente che in termini di conoscenze), coloro che lottano per far parte delle cerchie influenti e coloro che ne sono esclusi e sono vittime della scuola e delle lotte interne. El è un personaggio doppiamente apprezzabile, non solo perchè lotta per non cedere al fascino della stregoneria, ma anche perché si ostina a voler sopravvivere da sola, senza cedere alla via più semplice.

Se El è la protagonista di “Scholomance Lezioni pericolose”, ci sono molti personaggi secondari estremamente interessanti, come Orion Lake, Liu and Aadhya, complessi nei loro desideri, sogni e bisogni. Ho adorato il rapporto che El stringe con loro e scoprire, attraverso i suoi occhi, le dinamiche sociali e di potere, le vere amicizie e quelle false, i pericoli insiti nel fidarsi delle persone sbagliate.

Inoltre ho trovato molto interessante la differenza tra mana e stregoneria, come ottenere l’una o l’altra e cosa i personaggi sono disposti a fare per andare avanti.

Ci sono aspetti che non mi hanno pienamente convinta del libro. Come ho scritto in precedenza la storia risulta un po’ confusionaria e se, da un lato tutto verrà poi spiegato successivamente e rientra nello stile dell’autrice, avrei apprezzato l’inserimento di un glossario, con almeno le descrizioni dei vari mostri che infestano la scuola. Inoltre, per quanto riguarda la trama non ve n’è molta, perché sembra che l’autrice abbia posto le basi per la storia, concentrandosi sulla descrizione della scuola, le dinamiche sociali e di potere, l’inizio di nuove alleanze e amicizie, lasciando il lettore in attesa del libro, o libri successivi.

Nel complesso è stata una lettura abbastanza coinvolgente e piacevole.

Se siete alla ricerca di un Dark Academia, ambientato in una scuola pericolosa e senziente, mostri, alleanze strategiche, vere amicizie e piani spericolati, questo libro è perfetto per voi!

La mia recensione finisce qui! Ditemi che ne pensate e date un'occhiata al calendario!


Autore:

What you should know about me is: I'm in love with books. I love diving in them, living my heroine's and heroes' adventure, discovering new worlds and characters. I've always loved reading and writing. The idea of creating is thrilling and scary at the same time. 'I'd rather die on an adventure than live standing still."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...